Voice Dialogue Europe - Sito dei Facilitatori Europei di Voice Dialogue


contenuto: Voice Dialogue - Linee Guida per l’Etica Professionale

Tutti i facilitatori presenti in Voice Dialogue Europe sottoscrivono queste linee guida.

Queste linee guida per l’etica professionale sono tratte dall’ Accordo Internazionale Voice Dialogue redatto da un coodinamento internazionale di insegnanti di Voice Dialogue, e sono sottoscritte da Hal e Sidra Stone.

Linee Guida per l’Etica Professionale

  • Continuare a lavorare con se stessi
  • Osservare la riservatezza riguardo all’identità del cliente e alle problematiche affrontate
  • Lavorare nell’ambito delle proprie competenze e delle esigenze del cliente
  • Chiarire con il cliente il proprio orientamente professionale (per es. Se si tratta di coaching, counseling, terapia...) e quello che il cliente può aspettarsi
  • Indirizzare il cliente ad uno specialista quando è necessario*.
  • Non usare la relazione con i clienti o gli studenti per ricavarne vantaggi o favori
  • Rispettare il diritto del cliente o dello studente a interrompere il lavoro in qualsiasi momento
  • Essere consapevole dei propri limiti come facilitatore e indirizzare il cliente a un altro facilitatore, se è opportuno
  • Prestare molta attenzione a non farsi coinvolgere in relazioni sentimentali o sessuali con i propri clienti o studenti
  • Impegnarsi a gestire le problematiche relative a rapporti interpersonali tra colleghi
  • Rispettare i facilitatori con i quali i clienti hanno lavorato precedentemente
  • Mantenere rapporti professionali chiari e trasparenti all’interno della comunità del Voice Dialogue
  • Rispettare le norme del proprio paese e della propria Regione relative all’esercizio dell’attività professionale

* I Facilitatori e gli Insegnanti di Voice Dialogue, specialmente quelli che non hanno una preparazione specifica in Psicologia clinica, devono imparare a riconoscere i segnali d’allarme delle malattie mentali – psicosi, depressione, disturbi della personalità ecc. Questa capacità di discernimento permetterà loro di capire quando non devono lavorare con o insegnare a una persona, ma indirizzarla a uno specialista. In ogni caso, il Voice Dialogue non può sostituire le cure mediche.


Per il testo completo dell’Accordo: IVDA - www.ivda.info.


Informazioni su questo sito